avere40anni

Le donne sono piene di segreti, e quando non ne hanno sarà il caso che assumano lo stesso quell’aria misteriosa intorno a qualcosa che loro sanno e qualcun altro no. 
Il segreto per una pelle di pesca, per i capelli così luminosi, per perdere tre etti in mezz’ora, per accompagnare i bambini a scuola e arrivare comunque sorridente in ufficio dopo un’ora nel traffico, per stirare le camicie, mettersi lo smalto alla mano destra, rispondere a una telefonata di lavoro mentre prepari la cena, aggiustare le sopracciglia senza sembrare sempre sorpresa, cuocere il polpettone, riuscire ad essere in riunione e al saggio di tuo figlio quasi contemporaneamente, trovare il tempo per respirare e capire se il pesce è fresco solo guardandolo dritto nell’occhio lucido.
Alcuni segreti non servono a nulla ma ce li tramandiamo così, per il gusto di legarci fra noi e alla tradizione orale, manco stessimo parlando di un poema epico.

Anche io, qui, voglio rivelare qualcosa che ho imparato arrivando sana e salva fino a oggi: quando parli con qualcuno cerca di non fare nient’altro.

 

Se condividi, condividi ;-)