Bloodline è una serie televisiva di 3 stagioni, attualmente online su Netflix, del 2017.
Il cast è meraviglioso: Sissy Spacek qui senza sguardo di Satana, Kyle Chandler  che ha accompagnato le digestioni di moltissimi di noi fra il 1996 e il 2000 con il telefilm (allora si chiamavano così le serieTv) Ultime dal cieloLinda Cardellini moglie degli Avengers in qualcuno di quei film tanto amati da Scorsese, Ben Mendelsohn anche lui ultimamente visto bazzicare su qualche set della Marvel, Jacinda Barrett che ha lavorato nel ruolo della moglie cornuta nella versione statunitense de L’ultimo-bacio-di-Gabriele-Muccino sì hanno fatto anche la versione statunitense, Norbert Leo Butz direttamente da Brodway e non l’off-off, Chloë Sevigny modella e attrice candidata agli Oscar nel 1999 per un ruolo in Boys don’t cry e nel 2003 passata alla storia per una scena nel film The Brown Bunny in cui pratica del sesso orale non simulato col regista nonché Vincent Gallo, Jamie McShane premiato dal figlio di Humphrey Bogart proprio per il suo personaggio in questa serie.
Nella prima stagione c’è anche Sam Shepard, ancora con tutti i suoi fottutissimi perché, prima che le complicazioni della sua malattia se lo portassero via per sempre.

Di che parliamo

Dunque la trama è molto intrigante, per chi è appassionato dei classici casini americani con droga, polizia, cattivi ragazzi, famiglie importanti e numerose, spiaggia, mare e birra. Per chi invece non ama queste cose troverà comunque dei motivi validi per vedere questa serie. Precisamente due: Enrique Murciano e Steven Pasquale.

Uno cubano e l’altro della Pennsylvania. Uno fighissimo e l’altro ricchissimo e forse entrambi hanno un po’ le orecchie a sventola. Sì, certo.
Quel che è certo è che la storia si dipana fra la comparsa di uno in uniforme e l’apparizione dell’altro col ricciolo ribelle. Anche se non sono i protagonisti.

Fine della recensione.

Se condividi, condividi ;-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.